La gabbia

Scrivere è un’illusione. Fa sentire liberi. È la verità. Ma può essere anche una gabbia con le maglie così strette, fino a farti male. Con le mani legate e le idee confuse, non si può che pensare alla propria, di storia. Ma è un racconto sporcato di pensieri che implodono. Senza lucidità, prospettiva. Speranza, a volte. Scrivere è una terapia. Un viaggio astrale, che ti riporta a casa, mostrandoti che quella, però, non è più casa tua. Guardarsi dentro non è mai facile, fa quasi sempre male. Eppure, è lì che si nascondono le parole. L’unico luogo in cui andare a cercarle.

Photo by Unsplash

Text by Daniele Mosca