Imperfezioni

Pubblicato il Pubblicato in Musica, Pensieri

Soltanto il gesto di posare la puntina sul disco di vinile aveva qualcosa di magico, quel fruscio unico che accompagnava il tuo brano preferito. E quel suono pulito, che arrivava fin dentro l’anima. Spesso il disco si incantava, perché quelli che ascoltavi di più si rovinavano anche prima. Ci sono dischi che sono diventati parte di noi, con tutte quelle imperfezioni, quelle sbavature, regalando quel senso di onnipotenza. Perché la musica, quella vera, é così. Soltanto poche tracce, ma in quelle c’era tutto il mondo che ti serviva. Esattamente come lo immaginavi.

Il viaggio

Pubblicato il Pubblicato in Musica, Narrativa, Pensieri

Alle canzoni affidavo una parte di me. I miei sogni, le emozioni. Le speranze. Poi il tempo fece il suo corso e quel rapporto cambiò. La canzoni smisero di parlarmi. Non é come tutti pensano, come un flusso che va in un’unica direzione. Un fiume in piena. É più un mare, condizionato dalle correnti, dal vento. Dalla luna. Certo non da noi, che siamo barchette di carta. Scrivere é cercare di non affondare, cercare la corrente giusta. E, come spesso accade, si può sbarcare in un porto lontano, sconosciuto, talvolta ostile. O questo é almeno ciò che appare. Spesso sembra che quella parte di me, quei sogni e quelle speranze siano svanite, che si trovino altrove. Magari nella faccia oscura della luna piena. E spesso é proprio così. Si nascondono, si riposano, e chissà, magari cercano se stesse. Così un giorno, semplicemente, quelle canzoni si allontanarono. Restai ad attenderle, un’ora, un mese, un anno. Provai a cercarle nelle altre canzoni, senza trovarle. E mi resi conto che alcune emozioni sono fatte per andar via. E che aspettarle ancora sarebbe stato del tutto inutile. Restarono le ferite, i ricordi e qualche spicciolo di ingenuità. Spesi tutto in vino e caffè. E quando tutto sembrava finito sentii un suono, la cameriera del bar aveva inavvertitamente sbattuto contro un vecchio pianoforte impolverato. Un’unica nota così sola e scordata, ma capace di raccontare un mondo intero di sogni, emozioni e sí, anche quella parte di me, nascosta da qualche parte, riuscì a sentirla. Così uscii dal bar lasciandomi alle spalle il chiasso e tornai a cercarla.

Non riesco a farti innamorare

Pubblicato il Pubblicato in Musica

Oggi vi mostro il video intero della mia interpretazione di “Non riesco a farti innamorare” di Sal Da Vinci. Un’esperienza sicuramente emozionante, anche perchè segna il ritorno sul palco dopo tanto tempo. Era la mia prima vera interpretazione e posso dire di esserne soddisfatto Un ringraziamento va al Vocal Coach Max Corfini che è riuscito a farmi mettere in scena un brano difficile e intenso e Etrusca Di Galante per i validi consigli.