I sognatori, non la meritavano

I cassonetti dati alle fiamme.
I poliziotti allo sbando.
I sognatori, anche.
Hanno vinto gli sciacalli.
Quelli che avevano bisogno delle spranghe,
per sentirsi vivi.
Dei lacrimogeni, per sentire il sapore delle lacrime.
Ma non c’è poesia, oggi.
Sull’alfalto, sangue.
Dipinta in cielo, la sconfitta.
La rabbia.
Il rancore.
La frustrazione.
Riesco a leggerla negli occhi di chi grida.
Attorno, solo fumo.
E disillusione.
I sognatori, non la meritavano.