La salita

C’è stato un momento in cui scrivere non mi diceva più niente. E dopo tanto tempo mi rendo conto di quanto sia stato utile e necessario per tornare a scoprirne il senso. Spesso nell’inchiostro, ci si perde. E ritrovare la strada non è facile. Si impara ad ascoltare i silenzi, poco prima che diventino parole. Sono istanti importanti, perché è proprio allora che nascono le emozioni. In quel momento puoi guardarle negli occhi. Sentirle davvero. Per questo credo che proprio quando la strada inizia a salire, bisogna continuare a pedalare. Anche quando il gran premio della montagna é immerso nella nebbia. E le gambe iniziano a fare male. 

C’è stato un momento in cui ascoltare era più importante. E un momento in cui la nebbia iniziava a svanire.