Ceralacca

Sogni di ceralacca, lettere rimaste sepolte oltre la polvere che riposa sui libri antichi. Messaggi che nessuno leggerà, dimenticati da un tempo implacabile. Sogni ammaestrati, dentro le gabbie. Come un po’ di vino rimasto sul fondo del bicchiere. L’alibi perfetto. A prova di bomba, pronta esplodere. Come un pensiero, all’improvviso. Il viso riflesso su vetro sporco. Ma siamo questo, immagini colorate del proprio passato. Ricordi chiusi in una lettera e chiuse di fretta in buste antiche, con sogni di ceralacca.